Come prendere la patente C : Veloce senza esami

patente c - Come prendere la patente C

Come prendere la patente C : Veloce senza esami

Per prendere la patente c bisogna avere 18 anni compiuti e una patente di guida di categoria b.

Per alcuni la patente C rappresenta una vera e propria risorsa da impiegare in ambito lavorativo. Scopriamo insieme come prenderla e i costi per superare l’esame

Con questo articolo scopri tutto sulla patente C: come prenderla, gli esami e la tempistica.

Leggendo la guida conoscerai:

  • I requisiti per ottenere la patente
  • La procedura per il conseguimento
  • Gli esami da superare
  • La tempistica
  • Cos’è la CQC
  • Puoi acquistare online legalmente?

Alla fine dell’articolo sarai in grado di scegliere la tua strategia migliore per prendere la patente C.

Questo articolo fa per te se:

  • Vuoi fare l’autista
  • Devi conseguire la patente C
  • Vuoi sapere come farla in autoscuola
  • Vuoi sapere come farla da privatista
  • Vuoi capire in cosa consistono gli esami
  • Vuoi conoscere la tempistica da rispettare
  • vuoi sapere dove acquistare online legalmente

Patente C: quale scegliere

A differenza della patente di guida tradizionale, la B con cui noi tutti guidiamo abitualmente le nostre auto, la patente C è obbligatoria per dirigere mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci. Questa a sua volta è suddivisa in diverse sottocategorie, la C, la C1, la CE e la C1E, ognuna delle quali fornisce delle abilitazioni differenti e prevede un iter specifico per il suo conseguimento.

La patente C1 è riservata ai chi vuole guidare mezzi pesanti con un peso limitato, con una massa complessiva inferiore alle 4 tonnellate e una lunghezza di massimo 5 metri, dotati inoltre del sistema ABS per la frenata assistita.

La C1E invece permette di guidare veicoli pesanti con una massa compresa tra 3,5 e 7 tonnellate, anche con rimorchio purché la lunghezza totale non superi i 12 metri.

La patente C dà accesso ai mezzi con massa pari o inferiore a 12 tonnellate, con una lunghezza di non oltre 8 metri, dotati di ABS e di cambio manuale.

Infine la patente CE consente di guidare automezzi articolati, con una lunghezza non superiore ai 14 metri, una massa compresa tra 3,5 e 20 tonnellate, sistema ABS, cambio manuale e cassone chiuso.

Alcune patenti sono gerarchicamente superiori ad altre, quindi nella scelta bisogna farsi consigliare da un esperto e valutare attentamente quale tipo di mezzi bisogna adoperare per lavoro. Ad esempio, la C1E permette di guidare i veicoli autorizzati dalla C1, perciò nel caso servano entrambe basterà prendere la prima senza ripetere due esami differenti.

Come prendere la patente c

Patente di guida italiana - Patente CQC - patente BC

Per lavorare sui mezzi pesanti è necessario prendere delle patenti di guida specifiche, in base al tipo di attività professionale da svolgere e alle caratteristiche del mezzo da guidare. Una delle patenti più richieste nel settore dei trasporti è la patente C, ultimamente riformata dalla normativa di legge e oggi divisa in vari segmenti e articolazioni differenti. Ecco in che cosa si differenza dalla classica patente B.

La patente C è in assoluto la più richiesta, perché con questa qualifica si può lavorare in proprio su veicoli per il trasporto di merci, quindi è una patente ideale per le piccole e medie imprese di vari settori. Per il trasporto conto terzi a livello professionale, invece, è necessario prendere la patente C e la certificazione CQC Merci, percorso da seguire se si vuole intraprendere l’attività di autotrasportatore.

Come prerequisito è necessario avere almeno 21 anni di età, essere in possesso di patente B e frequentare un corso riconosciuto presso una scuola guida per patente C, ovvero abilitati al rilascio di questo tipo di titolo di studio. In alternativa è possibile iscriversi a partire dai 18 anni di età, ma si riceveranno limitazioni sui mezzi per guidare. Inoltre, per alcune categorie di C, è richiesta la frequenza ai corsi per i Beni CQC.

Per prendere la patente c bisogna avere 18 anni compiuti e una patente di guida di categoria b. L’esame di guida della C è composto da due parti: l’esame teorico e l’esame pratico.

La prova prevede una prova scritta di teoria, come per la patente B e la patente A, per verificare la conoscenza della segnaletica stradale, dei veicoli pesanti e di varie nozioni di meccanica, oltre ad una prova pratica su strada. Il test si basa su circa 40 domande, generalmente vere o false, numero ridotto a 20 per chi è già in possesso della patente C1.

Superando entrambi gli esami è possibile ottenere finalmente la patente di guida C con tempi che normalmente vanno dai 3-4 mesi ai 6-7 mesi. La durata della scuola guida dipende principalmente dallo studente, infatti maggiore è lo sforzo e l’applicazione, minore è l’attesa per le prove e quindi il conseguimento della patente.

Per informazioni e la migliore guida all'acquisto della patente, contatta

Breve motivo del tuo contatto

Aggiungi qui il testo dell'intestazione

In generale il costo della patente C può andare dai 1200 ai 1500 euro, mentre studiando per conto proprio è possibile riuscire a risparmiare circa il 20-30% sul prezzo finale, tuttavia mettendo in conto una maggiore difficoltà nel superamento dell’esame e più tempo per studiare le materie richieste.

E per ottenere la necessaria Driver Qualification Card o CQC (necessaria per chi vuole fare l’autotrasportatore) possono volerci anche più di 2.000 euro. Cifre che scoraggiano molte persone che sarebbero teoricamente interessate, per questo con una modifica al decreto Infrastrutture 2021, già approvata al momento della conversione in legge, è stato introdotto un contributo fino a 1.000 euro a rimborso delle spese sostenute e documentate per conseguimento della patente e delle abilitazioni professionali per la conduzione di veicoli destinati all’autotrasporto di merci per conto terzi.

I prerequisiti per ottenere la patente superiore di guida

  • Aver compiuto 21 anni di età ed aver conseguito la Patente B è il primo requisito.
  • In alternativa è possibile iscriversi a partire dai 18 anni di età, ma si riceveranno limitazioni sui mezzi per guidare.
  • In aggiunta, per il conseguimento della Patente C, è necessaria un’acutezza visiva pari a non meno di 12/10 complessivi, e con un minimo di 4/10 per occhio. Questa cifra può essere raggiunta anche con correzione per mezzo di lenti a tempiale con potenza non superiore alle otto diottrie come equivalente sferico o mediante lenti a contatto anche con potere diottrico superiore. La correzione deve risultare ben tollerata.

Esame/quiz patente c: come prendere la patente c

La Teoria :

Il primo passo per il conseguimento della Patente C è l’iscrizione in una Autoscuola La Nuova Guida. Inizierai a seguire corsi di formazione specifici, tenuti da docenti preparati e coinvolgenti. Il nostro approccio professionale renderà tutto più semplice. I corsi si tengono, in genere, nelle ore serali, così da permetterti di seguire le lezioni pur lavorando di giorno.

Dopo aver seguito il percorso didattico, potrai sostenere l’esame che si svolge in forma scritta. La prova prevede 40 domande in 40 minuti di tempo, con un massimo di 4 errori consentiti.

Potrai sostenere una seconda volta l’esame, nel caso il primo non sia andato bene (deve trascorrere un mese tra le due prove). La seconda prova potrà essere effettuata entro i 6 mesi dall’iscrizione.

IL PROGRAMMA D'ESAME PER LA PATENTE C

Patente di guida C- patentediguidaeautentica.com

Concetti di base (Patente A e Patente B)

Le norme che regolano la circolazione stradale: segnaletica stradale verticale ed orizzontale, segnalazioni, precedenze e limiti di velocità.

Il conducente: importanza di un atteggiamento vigile e di un corretto comportamento nei confronti degli altri utenti della strada, osservazione, valutazione e decisione, in particolare tempi di reazione, nonché cambiamenti nel comportamento al volante indotti da alcool, droghe, medicinali, stati d’animo e affaticamento.

La strada: principi fondamentali relativi all’osservanza della distanza di sicurezza fra i veicoli, allo spazio di frenata ed alla tenuta di strada nelle diverse condizioni sia atmosferiche che della strada, fattori di rischio legati alle diverse condizioni della strada; in particolare il loro cambiamento in base alle condizioni atmosferiche ed al passaggio dal giorno alla notte, caratteristiche dei diversi tipi di strada e relative norme di comportamento, guida sicura nelle gallerie stradali.

Gli altri utenti della strada: fattori di rischio specificamente legati all’inesperienza degli altri utenti della strada e categorie di utenti particolarmente esposte quali bambini, pedoni, ciclisti e persone con mobilità ridotta, rischi legati alla manovra ed alla guida di diversi tipi di veicolo e relativo campo visivo del conducente.

Norme e disposizioni di carattere generale e questioni diverse: formalità amministrative e documenti necessari per la circolazione dei veicoli, regole generali di comportamento in caso di incidente (collocazione dei segnali di pericolo e segnalazione dell’incidente) ed eventuali misure di assistenza agli infortunati, fattori di sicurezza legati al veicolo, al carico ed alle persone trasportate.

Precauzioni da adottare nello scendere dal veicolo, elementi di meccanica legati alla sicurezza stradale; i candidati devono essere in grado di riconoscere i difetti più ricorrenti, con particolare riguardo a sterzo, sospensioni, freni, pneumatici, luci e indicatori di direzione, catadiottri, specchietti retrovisori, parabrezza e tergicristalli, sistema di scarico, cinture di sicurezza e dispositivi di segnalazione acustica;

sistemi di sicurezza dei veicoli, in particolare: impiego delle cinture di sicurezza, poggiatesta e dotazioni per la sicurezza dei bambini;

regole di utilizzo dei veicoli legate all’ambiente (corretto impiego dei dispositivi di segnalazione acustica, consumo ridotto di carburante, limitazione delle emissioni inquinanti, ecc.).

TEMPI DI CONSEGUIMENTO

Nelle nostre autoscuole cerchiamo di accorciare i tempi al minimo, senza però compromettere la reale e completa preparazione. Vogliamo formarti a dovere, in modo che tu possa superare le prove al primo tentativo.

Dal momento dell’iscrizione, hai sei mesi di tempo per sostenere l’esame. I nostri docenti ti consiglieranno qual è il momento migliore per te, in modo che sarai in grado di affrontare l’esame con sicurezza.

Una volta superato l’esame di teoria, avrai a disposizione il Foglio Rosa che ti consente di esercitarti alla guida. Il Foglio Rosa vale sei mesi ed entro questo periodo potrai affrontare l’esame pratico per due volte. Puoi sostenere il primo esame trascorso un mese dal rilascio del Foglio Rosa.

L'ESAME PRATICO

La prova pratica verte sulla corretta abilità nelle capacità e nei comportamenti alla guida del veicolo interessato. La prova dura almeno 45 minuti, durante i quali sarai alla guida con il tuo istruttore e l’esaminatore. Gli argomenti che vengono valutati sono riportati di seguito nel Programma per la Prova Pratica per la Patente C.

MEZZI IMPIEGATI PER L'ESAME DELLA PATENTE C

Il veicolo è messo a disposizione dalla nostra autoscuola. Per quanto riguarda la Patente C viene utilizzato un veicolo con queste caratteristiche:

  • massa limite non superiore a 12 tonnellate
  • lunghezza non inferiore agli 8 metri
  • larghezza non inferiore a 2,4 metri
  • capace di sviluppare una velocità di almeno 80 km/h;

Il veicolo dovrà essere dotato di ABS, di cambio dotato di almeno 8 rapporti per la marcia avanti, nonché dell’apparecchio di controllo di cui al regolamento (CEE) n. 3821/85. Lo spazio di carico del rimorchio avrà un cassone chiuso di dimensioni pari al trattore. Sarà presentato con un minimo di 10 t di massa totale effettiva.

Ora che conosci i dettagli di ogni fase, facciamo un riassunto.

Prendere la patente C in autoscuola

Per prendere la patente C in autoscuola devi:

  • Avere già la patente B e 21 anni
  • Iscriverti in autoscuola
  • Frequentare le lezioni in aula
  • Affrontare l’esame di teoria
  • Frequentare le guide necessarie
  • Affrontare l’esame di guida

Ti ricordo che hai:

  • 6 mesi e 2 tentativi per la teoria
  • 1 anno e 3 tentativi per la guida

Non hai lezioni teoriche obbligatorie.

Sei libero di scegliere come e quanto frequentare il corso dell’autoscuola.

Ti consiglio di seguire tutto il programma. Non saltare le lezioni. Sfrutta l’insegnante per fare domande e chiedere consigli per prepararti al meglio.

Anche per la fase pratica non ci sono guide minime obbligatorie.

Metti in preventivo di frequentare 4 o 5 ore. Dipende da come ti “ambienti” con il veicolo di dimensioni più grandi.

Come già detto prima, puoi fare la teoria da privatista. Poi ti iscrivi in autoscuola per la pratica.

Prendere la patente C da privatista

Per prendere la patente C da privatista devi:

  • Iscriverti alla Motorizzazione
  • Affrontare l’esame di teoria
  • Iscriverti in autoscuola
  • Frequentare le guide necessarie
  • Affrontare l’esame di guida

Ti ricordo che hai:

  • 6 mesi e 2 tentativi per la teoria
  • 1 anno e 3 tentativi per la guida

Fare da privatista significa che devi essere autonomo. Sia nella preparazione che nella fase di iscrizione.

Nulla di difficile. Ti basta raccogliere i documenti necessari e consegnarli allo sportello.

Ogni Motorizzazione si organizza in modo differente. Quasi sicuramente devi prendere appuntamento.

Ti consiglio di chiamare in anticipo. I tempi d’attesa potrebbero essere lunghi. Alcune sedi offrono la possibilità di prenotare online.

Di solito quando ti iscrivi puoi anche prenotare l’esame di teoria. In alternativa puoi sempre tornare in un secondo momento.

Per approfondire la procedura della patente da privatista, ti lascio l’articolo specifico sulla patente C in Motorizzazione.

Patente di guida italiana - Patente CQC

Quanto ci vuole per prendere la patente cqc?

Per ottenere la CQC è necessario effettuare o un corso di formazione iniziale della durata di 280 ore (260 ore di teoria + 20 di pratica) oppure un corso accelerato di 140 ore (130 di teoria + 10 di pratica), a seconda delle necessità. La qualifica, una volta conseguita, ha una validità di 5 anni e va rinnovata frequentando un altro corso di aggiornamento della durata di 35 ore.

Per il trasporto di merci, se il conducente ha un’età inferiore ai 21 anni non può guidare autocarri con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate. Questo limite può essere rimosso al compimento dei 21 anni o seguendo poi il corso completo da 280 ore. Per il trasporto di persone, invece, se il candidato ha un’età inferiore ai 23 anni non può condurre autobus con più di 16 passeggeri o con una percorrenza di più di 50 km per i servizi di linea. Il limite può essere superato al compimento dei 24 anni di età e frequentando il corso di 280 ore. Per chi possiede già una delle due certificazioni e vuole conseguire anche l’altra, è possibile completare la qualifica frequentando solo il corso di 35 ore, integrando così gli argomenti inerenti alla parte di CQC mancante.

Che cosa posso guidare con la patente c?

  • autoveicoli destinati al trasporto di cose (merci) di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t, anche se trainanti un rimorchio leggero (cioè fino a 750 kg).
  • macchine operatrici eccezionali, quali gru o scavatori
  • Tutti i veicoli conducibili con le patenti AM, B e C1

La Patente C vale 5 anni, fino a 65 anni. A partire da questa data, la durata è biennale ed è necessario ottenere un certificato da parte della commissione medica locale (le nostre autoscuole possono aiutarti anche per il rinnovo e tutte le questioni burocratiche).

Web patente c, Patente c età, Patenti am, Che lavoro posso fare con la patente c, senza cqc? Autista patente c,

* NOVITA’ * a decorrere dal 1 novembre 2020, sulla patente delle categorie BE, C, CE, CI, C1E, D, DE, D1 e D1E, conseguita su veicoli con cambio automatico, non sono annotate restrizioni (cod. 78) a condizione che:

– il candidato sia già titolare di una patente di guida ottenuta su un veicolo con cambio manuale in almeno una delle seguenti categorie: B, BE, C, CE, CI, C1E, D, DE, D1 o D1E

– il candidato durante la prova di verifica delle capacità e dei comportamenti abbia eseguito le manovre di “Guida sicura e attenta al risparmio energetico – Stile di guida in grado di garantire la sicurezza e di ridurre il consumo di carburante e le emissioni durante le fasi di accelerazione e decelerazione, nella guida in salita e in discesa, se necessario selezionando le marce manualmente”;

Per informazioni e la migliore guida all'acquisto della patente, contatta

Breve motivo del tuo contatto

Rispondi

error: Content is protected !!
Supporto Whatsapp
Ho Bisogno Di Aiuto ?
Scan the code
Ciao
Possiamo Aiutarti?